| |

FINANZIAMENTO - LA REFERENZA CREDITIZIA

associazione di consumatori roma


Ai fini della corretta valutazione del merito di credito dei clienti, le banche e gli intermediari finanziari necessitano sempre più di informazioni aggiornate sui comportamenti finanziari dei soggetti affidati. Si parla, in proposito, di referenza creditizia.

La referenza creditizia rappresenta la reputazione che il cliente ha presso le banche e gli intermediari finanziari e riflette la correttezza dei suoi comportamenti nell'ambito dei rapporti di finanziamento. La referenza è importante perché gli intermediari ne tengono conto quando decidono se concedere il finanziamento. 

La referenza può essere:
  • Positiva: riguardare cioè i regolari pagamenti delle rate o l'estinzione del debito;
  • Negativa: riguardare ritardi, morosità, insolvenze. Essere considerati "cattivi pagatori" a causa di condotte non corrette può avere effetti negativi sull'accesso al credito, sull'iniziativa privata, sulle proprie relazioni sociali e professionali.
La delicatezza della materia e gli effetti che la circolazione di queste informazioni determinano sull'accesso al credito dei consumatori, hanno indotto il legislatore a prevedere una disciplina specifica attraverso un codice deontologico sottoscritto dalle associazioni rappresentative degli operatori del settore. Il codice deontologico vincolante sul piano normativo (se non è rispettato il trattamento dei dati è illecito, può esporre a sanzioni e anche al risarcimento del danno) fissa garanzie per gli interessati. 

La referenza creditizia è la “fotografia” dei rapporti di credito instaurati dal cliente con il sistema bancario e finanziario, a prescindere dalla regolarità o meno dei pagamenti. La storia creditizia di ciascuno di noi, infatti, costituisce un’importante “referenza” da utilizzare per richiedere nuovo credito o negoziare condizioni migliori. I sistemi di referenza creditizia, quindi, funzionano come, ad esempio, la presentazione fatta da una persona circa l’affidabilità di un’altra persona. Con il vantaggio dell’oggettività: riportano, infatti, i dati “complessivi” (“positivi” e, quando ve ne sono, anche “negativi”), cioè tutti gli eventi che accadono nelle relazioni contrattuali di credito in modo, appunto, del tutto oggettivo.


RITIENI QUESTA INFORMAZIONI INTERESSANTE ??? COMPILA IL FORM E SCRIVICI


*Nome:
Cognome:
*Telefono:
*Email:
*Oggetto:
*Richiesta:
* campi obbligatori
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

CHIEDI AIUTO

Lo Sportello, con i suoi consulenti, ha lo scopo di fornire a livello regionale informazioni, documentazione e consulenza.

CHIEDI AIUTO »

La guida del sito sos.RISPARMIO.eu completamente gratuita

SCARICA LA GUIDA »

QUANTO NE SAI ?

Sei informato sul sovra-indebitamento ? Davvero la Banca ha sempre ragione ? In caso di furto della tua carta di credito hai diritto al rimborso ? Conosci i tuoi diritti di risparmiatore? Prova la tua conoscenza con i nostri test.

vai ai test