| |

IL MUTUO

associazione di consumatori roma


Il Codice Civile definisce il mutuo semplicemente come un prestito, indipendentemente dalla natura dell’oggetto del contratto.

Nel caso di un IMMOBILE, si parla di MUTUO IPOTECARIO: il mutuante (chi eroga il prestito) concede al mutuatario (chi beneficia del prestito) un somma destinata all’acquisto o alla ristrutturazione dell’immobile. 

La concessione del mutuo comporta l’iscrizione di ipoteca di 1° grado sull’immobile quale garanzia per il finanziatore. 
Il valore dell’ipoteca varia, a seconda delle banche, dall’1,5 al 3% dell’importo finanziato. L’ipoteca consiste nel diritto del creditore di espropriare l’immobile vincolato a garanzia del suo credito nel caso di mancato pagamento. Il mutuo ipotecario è stipulato in forma di atto pubblico, alla presenza di un Notaio.
Il mutuo ipotecario può essere erogato da una banca o da una finanziaria. Un mutuo finanzia solitamente tra il 50 e l’80% del valore dell’immobile. Negli ultimi anni si sono sviluppati mutui che finanziano l’intero costo di acquisto. In questo caso sono necessarie delle garanzie aggiuntive. La durata è compresa tra 5 e 30 anni, e la rata può essere mensile, trimestrale o semestrale. I tempi di erogazione sono compresi tra 20 e 60 giorni.

IL TASSO DI INTERESSE 
È applicato alle rate di rimborso e può essere fisso, variabile o misto.
Il tasso fisso: 
È il tasso che resta invariato per tutta la durata del mutuo. 
Ha il vantaggio di preservare il mutuatario da eventuali sgradevoli sorprese legate a variazioni sfavorevoli dei tassi di interesse legate all’andamento dei mercati finanziari. 
Per contro, esso non consente di beneficiare di eventuali variazioni favorevoli, ed inoltre la sua maggior sicurezza si paga con tassi più elevati.
Il tasso variabile
È soggetto a periodiche revisioni legate alle variazioni di alcuni indici riportati sul contratto (quelli più utilizzati sono l’Euribor e l’Eurirs). Il mutuo a tasso variabile di norma è inizialmente più basso rispetto a quello fisso, ed è soggetto a variazioni positive o negative a seconda dell’andamento dei mercati finanziari. 
Sebbene sia più conveniente all’inizio, dunque, comporta qualche rischio dovuto all’impossibilità di prevedere l’andamento dei tassi nel medio e lungo periodo. Nei mutui a tasso variabile il tasso di interesse è maggiorato da una commissione, lo Spread, che rappresenta il guadagno della banca mutuante.
Il tasso misto
Il mutuo a tasso misto prevede l’applicazione di un tasso fisso per un periodo fissato contrattualmente (2-5 anni), mentre per il periodo residuo si applica un tasso variabile.

GLI ONERI ACCESSORI
La voce “oneri accessori” comprende:
- la parcella del Notaio; 
- le spese di perizia;
- le spese di istruttoria; 
- l’assicurazione obbligatoria incendio/scoppio da vincolare a favore del mutuante; 
- l’imposta sostitutiva (0,25%) del valore del mutuo in caso di prima casa, 2% per tutte le altre abitazioni.

DOCUMENTI NECESSARI PER RICHIEDERE UN MUTUO
Per ottenere un mutuo è necessario produrre almeno i seguenti documenti:
Documenti personali
- Fotocopia di un documento di identità valido e del codice fiscale dei richiedenti;
- Certificato di residenza;
- Stato di famiglia in carta semplice;
- Certificati di nascita e di cittadinanza (solo per alcuni istituti).
Documenti di tipo reddituale
- Per i lavoratori dipendenti: modello 101, ultime buste paga e attestato di servizio;
- Per i lavoratori autonomi: ultime due dichiarazioni fiscali con ricevute di pagamento Irpef, IVA, iscrizione alla Camera di Commercio o ad un albo professionale.
Documenti tecnici
- per l’acquisto di un’abitazione: fotocopia del compromesso, fotocopia dell’atto di provenienza dell’immobile, planimetria catastale;
- se l’abitazione è ancora da costruire: fotocopia dell’atto di provenienza del terreno, copia della concessione o della licenza edilizia, copia del progetto approvato dal Comune e preventivo dei costi di costruzione;
- per la ristrutturazione di un immobile: atto di provenienza dell’immobile, planimetria catastale, preventivo dei costi, fotocopia delle autorizzazioni o licenze comunali (se necessarie ai lavori).


RITIENI QUESTA INFORMAZIONI INTERESSANTE ??? COMPILA IL FORM E SCRIVICI


*Nome:
Cognome:
*Telefono:
*Email:
*Oggetto:
*Richiesta:
* campi obbligatori
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

CHIEDI AIUTO

Lo Sportello, con i suoi consulenti, ha lo scopo di fornire a livello regionale informazioni, documentazione e consulenza.

CHIEDI AIUTO »

La guida del sito sos.RISPARMIO.eu completamente gratuita

SCARICA LA GUIDA »

QUANTO NE SAI ?

Sei informato sul sovra-indebitamento ? Davvero la Banca ha sempre ragione ? In caso di furto della tua carta di credito hai diritto al rimborso ? Conosci i tuoi diritti di risparmiatore? Prova la tua conoscenza con i nostri test.

vai ai test